Ca De Rissi
Associazione Sportiva Dilettantistica
logo_facebook logo_youtube logo_twitter instagram logo busta_mail
b_750_0_16777215_00_images_articoli_DSC_0032.jpg

 

Begato - Ca De Rissi 0:1 (Veloce)

Sabato 22 Aprile 2017 è una data che il Ca De Rissi non dimenticherà mai; la vittoria in finale playoff contro il Begato ha consentito alla società di accedere al campionato di prima categoria per la prima volta nella sua storia. Questa vittoria non ha soltanto sancito l'ultimo capitolo di una stagione sorprendente, ma ha anche galvanizzato l'ambiente Ca De Rissi e unito ancora di più il gruppo di staff e giocatori che cercherà di rimanere compatto per affrontare in modo deciso la prossima stagione.

Ripercorriamo insieme l'incontro: Il Cade comincia la partita senza paura con una formazione spinta all'attacco, in particolare grazie alla scelta di Mister Lamuedra di un centrocampo formato da Veloce e Keita, giocatori molto offensivi in questo ruolo.

I primi 15 minuti sono a favore dei Colchoneros che creano azioni pericolose facendo possesso palla, insistendo sulla stessa fascia, cambiando gioco, ripartendo in contropiede e su calci piazzati, insomma in tutti i modi possibili, cercando il modo migliore per scardinare la difesa avversaria.

È proprio su calcio di punizione che Nicolò Veloce, Man of The Match, al 18' beffa il portiere sul suo palo con una traiettoria a scendere e dunque imprendibile per l'estremo difensore. Begato 0 Ca De Rissi 1. Con questo risultato si conclude il primo tempo, di cui ricordiamo ancora una bella parata di Simone Lusardi e due occasioni da gol per Ballabene e Comberiati.

La ripresa promette bene soprattutto perché le presenze di Bomber Barbieri e Luca Mattarozzo, date per incerte prima della partita, anche per il secondo tempo hanno contribuito a gestire al meglio palloni aerei sia in fase difensiva che offensiva e a mantenere gli equilibri creati dal primo minuto. È da sottolineare infatti sia la prestazione perfetta della difesa del Cade, composta da Benvenuto, Mattarozzo e Oggiano, che non ha mai sofferto se non per qualche tiro dalla distanza; sia la trame di gioco proposta da Veloce, Keita, R. Moreno e Mauri in mezzo al campo e sulle fasce; sia l'intensità proposta da Barbieri, Ballabene e Comberiati che non hanno lasciato mai tregua alla difesa del Begato, che si è trovata sempre in difficoltà.

A metà del secondo tempo Ballabene danza e vola col pallone, in un'occasione sbaglia un gol facile dopo aver scartato in velocità tre difensori come se nulla fosse, in un'altra viene atterrato, dopo uno scatto fulmineo, prima di poter battere il portiere ma l'arbitro erroneamente non assegna neanche una punizione. Successivamente Barbieri viene atterrato in area dopo aver rubato il tempo ad un giocatore avversario, ma anche qui l'arbitro non fischia.

Ultima grande occasione per chiudere definitivamente la partita, si presenta ad Alex Moreno (subentrato per Ballabene) che davanti al portiere preferisce eseguire un pallonetto al volo piuttosto che portare avanti il pallone e cercare l'angolino. Nonostante l'errore, il neo-entrato ha rotto ulteriormente il gioco del Begato con serpentine e corse fresche lungo la fascia sinistra.

La partita termina 0-1 con grande gioia dei tifosi, dello staff e dei giocatori biancorossoazzurri che hanno continuato i festeggiamenti presso il proprio campo di casa, orgogliosi di tutto il cammino affrontato insieme e goduti per chi a metà stagione sosteneva che la squadra addirittura difficilmente avrebbe raggiunto i playoff.

Impegno, coraggio e consapevolezza di sé hanno ripagato una squadra giovane e una società che, come umilmente molti avversari hanno riconosciuto in varie interviste post-partita, ha meritato la vittoria finale.

Forza Cade!

 

 Ecco le foto della partita 

 

    

    

Please publish modules in offcanvas position.