Ca De Rissi
Associazione Sportiva Dilettantistica
logo_facebook logo_youtube logo_twitter instagram logo busta_mail
logo caderissi Regolamento Interno Stagione 2016/2017
linea
 
Genova 26 luglio 2016,
 
tali poche e semplici regole, sono necessarie per l’attività di gruppo, l’equità di giudizio, la crescita personale.

Oltre alle norme comportamentali classiche, è necessario fare una riflessione in merito all’attività sui social network. Le dichiarazioni di qualsiasi tipo, pubblicate sulle piattaforme “social”, hanno un riflesso inevitabile e pubblico sull’ immagine, l’organizzazione, la sicurezza e l’attività della società. Ognuno è responsabile di ciò che decide di esprimere a nome, per conto, o semplicemente coinvolgendo, l’A.s.d. Ca de Rissi. Inevitabilmente ognuno viene ricondotto al nome della società quando si esprime in merito a fatti sportivi. Lo scopo di un social network è quello di accrescere la socialità e non alimentare la separazione. Questo vale al nostro interno ma soprattutto tra la società e l’esterno. Siete invitati ad un comportamento responsabile.

  1. L’orario va sempre rispettato: autonomamente il calciatore dovrà gestire i propri tempi in modo da trovarsi sempre pronto nello spogliatoio 10 minuti prima dell’inizio dell’allenamento, per poter permettere, a discrezione dell’allenatore, di dedicare uno spazio all’analisi delle gare ed alla preparazione degli allenamenti;
  2. In ogni caso, autonomamente, il calciatore dovrà essere presente sul campo d’allenamento all’orario prestabilito per l’inizio dello stesso;
  3. In caso di non presenza agli allenamenti si dovrà sempre e solo avvertire l’allenatore Sig. Fabian Lamuedra e, in seconda battuta uno dei due team manager Louis Serravallle o Alessio Fregosi. I portieri dovranno inoltre anche avvertire il loro preparatore Sig. Daniele Peschiera. NON saranno ritenuti sufficienti messaggi o telefonate ad altri giocatori o dirigenti che non siano quelli sopra citati; In caso di ritardi o assenze non giustificate il calciatore riceverà una multa di € 2,00.
  4. Ogni giocatore è stato munito di tutto il necessario per svolgere gli allenamenti con il materiale societario. Non saranno tollerati indumenti diversi. Il persistere di tali comportamenti sarà punito con una multa.
  5. Tutto il materiale consegnato ad inizio stagione è di proprietà della società che lo affida ad ogni singolo giocatore che lo dovrà custodire con la massima cura fino alla fine della stagione, quando verrà restituito. Lo smarrimento di abbigliamento o altro materiale dovrà essere immediatamente segnalato ai dirigenti. Nel caso in cui non venga ritrovato la società potrà decidere se rendere responsabile tutto il gruppo e quindi ogni giocatore dovrà versare la somma di € 1,00 per ricomprare quanto smarrito.
  6. L'orario della convocazione sarà deciso da Mister Lamuedra e il suo staff. In caso di ritardo si dovrà sempre avvisare l’allenatore. Eventuali ritardi non giustificati, in occasione della gara, verranno puniti con una multa di € 5,00.
  7. Il calciatore dovrà sempre presentarsi alla partita con la tuta ufficiale fornita a corredo. In caso di mancanza il giocatore subirà una multa di € 5,00.
  8. Ogni giocatore dovrà comportarsi durante tutte le fasi sportive (allenamenti, partite, ecc.. ecc..) con un comportamento consono al buon nome della società. Non saranno accettati comportamenti diversi. Tutte le situazioni di carattere disciplinare legate alle sedute d’allenamento o alle gare saranno gestite autonomamente dagli allenatori; l’ organo di vigilanza interno alla società, valuterà autonomamente, o su indicazione degli  allenatori e dei dirigenti, eventuali provvedimenti da adottare in situazioni particolari. Le decisioni non sono sindacabili e potranno prevedere dall’allontanamento temporaneo dagli allenamenti a turni di sospensione dalle partite fino all’esclusione dalla squadra.
  9. In relazione al punto precedente, si intendono per “fasi sportive” anche il comportamento come semplici spettatori alle gare: ricordiamo che comportamenti offensivi rivolti ad arbitri o agli Organi Federali rende la società soggetta a sanzioni pecuniarie stabilite dal Codice di Giustizia Sportiva.
  10. Tutte le scelte di carattere tecnico riguardano solo ed esclusivamente l’allenatore ed i suoi collaboratori: ogni dubbio o problema derivante da queste sarà discusso unicamente tra le parti interessate: giocatore ed allenatore. Questo rapporto è allargato, solo se necessario, al Direttore Sportivo Federico Origo.
  11. Eventuali richieste o esigenze del calciatore, di natura diversa da quella tecnica, potrà essere sottoposta ai Team Manager Louis Serravalle e Alessio Fregosi

Il seguente regolamento interno potrà modificarsi durante l’anno.

 

    

    

Please publish modules in offcanvas position.